Il Malato Immaginario 2015 - Un Successo PDF Stampa E-mail
STRAORDINARIO SUCCESSO PER AFFETTI COLLATERALI CON  “IL MALATO IMMAGINARIO” DI MOLIERE

Straordinario successo per il debutto dello scorso 8 Marzo al Teatro Giulia di Barolo di Torino de “ Il malato immaginario” di Molière, commedia in due atti interpretata da  Pier Cappelletto, Carlotta Bisio, Silvia Amoretti, Manuela Ferrazzi, Cristina Robasto, Ezio Martini e Stefano Pani.

La regista Carlotta Bisio mette in scena a Torino il capolavoro di Molière “Il malato immaginario” e riesce, nell'alchimia teatrale, ad essere fedele al testo originario al contempo contaminando con la sua personalità, con il suo 'carattere', uno dei testi più rappresentati del teatro mondiale. Ne viene fuori una commedia vivace, ricca di momenti comici e di 'spunti' di riflessione sulla natura umana e sul pensiero dell'acuto autore francese.
La  scena è dominata da due personaggi, che non si mettono mai reciprocamente in ombra: Argante, il malato immaginario e Antonia, la  serva, i quali stabiliscono una complicità attoriale che regge i due atti.
La trama, sconosciuta a pochi, narra di Argante e della sua ipocondria, del suo credersi gravemente malato, dei suoi maneggi, ai danni della figlia Angelica, per accaparrarsi un medico a tempo pieno e in casa sua. Tutto preso dalla sua malattia immaginaria, ignora le manovre della seconda moglie miranti a espropriarlo di ogni bene, compreso quello filiale. Come in tutte le commedie della tradizione teatrale del periodo, e dell'autore, c'è comunque un savio che pone rimedio e conduce al lieto fine.
Splendida commedia, un classico straordinariamente fresco e vivace.

Un grazie di cuore a tutti coloro che sono intervenuti e ci hanno sostenuto con la loro energia e con gli applausi a scena aperta.
 

Free template 'Colorfall' by [ Anch ] Gorsk.net Studio. Please, don't remove this hidden copyleft!