Affetti Collaterali
RICONFERMATO IL SUCCESSO CON “IL FANTASMA DI CANTERVILLE” PDF Stampa E-mail
RICONFERMATO IL SUCCESSO CON “IL FANTASMA DI CANTERVILLE”

Il 5 Maggio al Teatro Monterosa di Torino la compagnia teatrale Affetti Collaterali ha nuovamente portato in scena  la commedia brillante Il fantasma di Canterville tra applausi ed entusiasmo delle scolaresche presenti.
Un classico di Oscar Wilde che, ancora oggi, appassiona grandi e piccini…
 
5x1000 - Affetti Colalterali PDF Stampa E-mail
Ciao, sono Silvia Amoretti,
Presidente dell'Associazione di Promozione Sociale Affetti Collaterali
con Sede in c.so Francia n. 25/a – Collegno – (TO)

 

Spero che in questi molti anni di attività sul territorio tu abbia avuto modo di apprezzare la qualita' e la serieta' del nostro lavoro, reso possibile dall’impegno costante e volontario dei soci della nostra Associazione.

Se sei rimasto soddisfatto, se credi nel nostro impegno nell'integrazione sociale e nel lavoro coi disabili....sostieni il nostro progetto con una firma!
Dona il tuo 5 per mille alla nostra associazione indicando il Codice Fiscale : 97586470011

Anche per quest'anno lo stato ha previsto la destinazione del 5 per mille dell’imposta sul reddito delle persone fisiche alle Associazioni riconosciute che operano per la promozione della cultura e dell'arte, e Affetti Collaterali APS 46/TO con sede legale in Collegno (TO), Associazione di Promozione Sociale, e' tra i soggetti ammessi al riparto della quota.
Sostenere il nostro operato e' semplice e gratuito.
Sul modello della dichiarazione dei redditi che andrai a compilare, nella sezione dedicata all’opzione del 5 per mille, firma nello spazio denominato :
"Sostegno del volontariato e delle altre organizzazioni non lucrative di utilità sociale, delle associazioni di promozione sociale e delle associazioni e fondazioni riconosciute che operano nei settori di cui all’art. 10, c. 1, lett a), del D.Lgs. n. 460 del 1997"
ed indica il codice fiscale della nostra associazione: 97586470011
A TE NON COSTA NULLA. A NOI COSTERA' DI MENO!
Grazie Silvia Amoretti

 

 

Affetti Collaterali

 

 
40 Anni di Teatro per Carlotta Bisio PDF Stampa E-mail
CARLOTTA BISIO : 40 ANNI DI TEATRO
Lo scorso 8 Marzo al termine della rappresentazione della commedia “Il malato immaginario” al Teatro Giulia di Barolo di Torino, Giovanni Sonzini ha consegnato alla regista e attrice Carlotta Bisio una targa celebrativa per festeggiare i suoi 40 anni di attività artistica e con la quale ha espresso a nome della compagnia teatrale Affetti Collaterali tutta la gratitudine per il suo impegno culturale e sociale. Possiamo ben dire “una vita dedicata al teatro”...

Agli applausi calorosi di tutto il pubblico presente è seguito il commosso e al contempo divertente ringraziamento della stessa Bisio che non smentisce la sua indole e la sua grande umanità.
 
Il Malato Immaginario 2015 - Un Successo PDF Stampa E-mail
STRAORDINARIO SUCCESSO PER AFFETTI COLLATERALI CON  “IL MALATO IMMAGINARIO” DI MOLIERE

Straordinario successo per il debutto dello scorso 8 Marzo al Teatro Giulia di Barolo di Torino de “ Il malato immaginario” di Molière, commedia in due atti interpretata da  Pier Cappelletto, Carlotta Bisio, Silvia Amoretti, Manuela Ferrazzi, Cristina Robasto, Ezio Martini e Stefano Pani.

La regista Carlotta Bisio mette in scena a Torino il capolavoro di Molière “Il malato immaginario” e riesce, nell'alchimia teatrale, ad essere fedele al testo originario al contempo contaminando con la sua personalità, con il suo 'carattere', uno dei testi più rappresentati del teatro mondiale. Ne viene fuori una commedia vivace, ricca di momenti comici e di 'spunti' di riflessione sulla natura umana e sul pensiero dell'acuto autore francese.
La  scena è dominata da due personaggi, che non si mettono mai reciprocamente in ombra: Argante, il malato immaginario e Antonia, la  serva, i quali stabiliscono una complicità attoriale che regge i due atti.
La trama, sconosciuta a pochi, narra di Argante e della sua ipocondria, del suo credersi gravemente malato, dei suoi maneggi, ai danni della figlia Angelica, per accaparrarsi un medico a tempo pieno e in casa sua. Tutto preso dalla sua malattia immaginaria, ignora le manovre della seconda moglie miranti a espropriarlo di ogni bene, compreso quello filiale. Come in tutte le commedie della tradizione teatrale del periodo, e dell'autore, c'è comunque un savio che pone rimedio e conduce al lieto fine.
Splendida commedia, un classico straordinariamente fresco e vivace.

Un grazie di cuore a tutti coloro che sono intervenuti e ci hanno sostenuto con la loro energia e con gli applausi a scena aperta.
 
Malato Immaginario 2015 - Presentazione PDF Stampa E-mail

DEBUTTO DE “IL MALATO IMMAGINARIO” AL TEATRO GIULIA DI BAROLO



Grande attesa per il debutto de “Il malato immaginario”di Moliére, al Teatro Giulia di Barolo di Torino in scena il prossimo 8 marzo.

Tra gli interpreti Pier Cappelletto, Carlotta Bisio, Silvia Amoretti, Manuela Ferrazzi, Cristina Robasto, Ezio MartiniStefano Pani Regia di Carlotta Bisio.

Argante, malato immaginario, vuole maritare la figlia Angelica con Tommaso, figlio del Prof. Cagarel, solo per avere in famiglia un medico che si occupi di lui a modico prezzo, mentre la moglie Belinda la vorrebbe in convento per ereditare le ricchezze del marito. Solo con una messinscena ordita dalla furba serva Antonia, d’accordo con Beralda sorella del malato, Argante si renderà conto di essere l'autore dei propri mali.


Per info e prenotazioni
349.1947187
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 8 di 12

Free template 'Colorfall' by [ Anch ] Gorsk.net Studio. Please, don't remove this hidden copyleft!