SAGGIO DEL LABORATORIO TEATRALE DI INTEGRAZIONE PDF Stampa E-mail

Giovedì 20 Giugno al Cap10100 è andata in scena la commedia “Delitto al Castello” diretta da Carlotta  Bisio e interpretata dagli allievi del Laboratorio Teatrale di Integrazione, realizzato per il quarto anno consecutivo dall' Associazione Affetti Collaterali.

La commedia, che fin dalla prima scena si tinge di giallo, si svolge nel salotto di un antico castello scozzese dove avviene un terrificante omicidio: il vecchio e rimbambito Barone Arthur Mc Kinley è morto e tutti nel castello sono sospettati.

Tra una serie di ridicoli intrighi, gag e colpi di scena i 15 personaggi che si sono alternati sul palco hanno dato vita ad una esilarante e strampalata commedia che ha entusiasmato e divertito il pubblico per circa un’ ora e mezza.

Il laboratorio teatrale, organizzato in collaborazione con A.P.R.I. onlus e  Circoscrizione 8, ha coinvolto persone vedenti, ipovedenti e non-vedenti, che in un’ottica di completa collaborazione e INTEGRAZIONE, hanno imparato vicendevolmente il significato della parola DIVERSITA’, quella che risulta tale da tutti i punti di vista. Ognuno di noi è diverso se visto dall’altro. Siamo tutti “DIVERSAMENTE NORMALI”.

 

Free template 'Colorfall' by [ Anch ] Gorsk.net Studio. Please, don't remove this hidden copyleft!